Apparentemente incoscienti,
le correnti della vita
ci portano, trasportano
avvicinano allontanano.
Apparentemente incoscienti
regalano gioia,
ci disperano,
nel buio vuoto del mare aperto,
al caldo rassicurante della spiaggia di sabbia.
Flussi di vita,
ci avvolgono.
“Vorrei essere Dio,”
mi disse un giorno.
“Qual impertinente peso”
pensai io dicendo: “Sì, anch’io.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *